News

Pink TT RS

Scritto da su 08:01 in News TT | 0 commenti

Buona domenica

Scritto da su 08:03 in News TT | 0 commenti

Buona domenica

Scritto da su 18:45 in News TT | 0 commenti

AUDI RS3 LMS

Scritto da su 18:30 in News TT | 0 commenti

Audi RS 3 LMS (2021)

Audi Sport customer racing continua la sua offensiva con un nuovo modello. La seconda generazione dell’ Audi RS 3 LMS segue le orme delle auto da turismo di successo del marchio. Migliorato in molte aree, il nuovo modello per le corse TCR è stato presentato in anteprima virtuale all’Audi Sport di Neuburg an der Donau il 5 febbraio.

Stiamo sottolineando l’importanza del motorsport per i nostri prodotti stradali e presentiamo un’auto da corsa ancora sotto mentite spoglie prima che la punta di diamante del modello di produzione corrispondente sia sul mercato“, afferma Julius Seebach, amministratore delegato di Audi Sport GmbH e responsabile di Audi Motorsport . “La Audi RS 3 LMS è un chiaro impegno per le corse dei clienti e rappresenta il record del nostro programma. Vogliamo continuare la straordinaria serie di successi della prima generazione con il nuovo modello “. Nessun’altra auto da corsa dei clienti con i quattro anelli è stata prodotta così spesso in una sola generazione come la prima generazione di RS 3 LMS, di cui sono state costruite 180 unità. L’auto da corsa compatta non è solo un top performer commercialmente, ma anche in termini sportivi: in soli quattro anni, l’auto da turismo entry-level ha raggiunto 764 podi in 1.051 gare in tutto il mondo, di cui 279 vittorie. 16 titoli in campionati piloti e 38 successi in altre categorie completano il suo record, incluso il titolo di TCR Model of the Year 2018.

Anniversary Dates 2021

Scritto da su 18:26 in News TT | 0 commenti

Audi Anniversary Dates 2021 by Audi MediaCenter

Audi Tradition sta rilasciando il suo ultimo libretto digitale “Anniversary Dates 2021″ che ti fornisce le date più importanti riguardanti la storia dell’azienda e dei prodotti Audi. Eccezionale quest’anno il messaggio centrale, Audi “Vorsprung durch Technik” (“progresso attraverso la tecnologia” o “vantaggio tecnico”) che è apparso per la prima volta in uno spot Audi cinquant’anni fa.

Nell’agosto 1969, Auto Union GmbH, Ingolstadt e NSU Motorenwerke AG, Neckarsulm, si fusero per formare Audi NSU Auto Union AG. La gamma di modelli della nuova società era caratterizzata da una grande diversità tecnica. Nel 1971, Hans Bauer, che lavorava nel reparto pubblicitario di Audi NSU, pensò a come comunicare questa diversità come vantaggio competitivo. Il risultato è stato tanto semplice quanto geniale: Vorsprung durch Technik! Lo slogan pubblicitario Audi, che ora è famoso in tutto il mondo, apparve per la prima volta in una pubblicità Audi NSU a doppia pagina nel gennaio 1971. Dal 1982, “Vorsprung durch Technik” è stato costantemente utilizzato in connessione con l’Audi ovale. E nella pubblicità internazionale, ad esempio nel Regno Unito o negli Stati Uniti, lo slogan veniva spesso utilizzato in tedesco. Un’innovazione tecnica che si può dire abbia anticipato “Vorsprung durch Technik” è stata la presentazione della DKW F1 novant’anni fa, la prima di una grande serie di vetture tedesche a trazione anteriore. I modelli DKW F costituivano la spina dorsale di Auto Union AG, il predecessore di Audi, prima della seconda guerra mondiale. Quasi 270.000 furono prodotti prima che lo stabilimento Audi di Zwickau interrompesse la produzione a causa della guerra.Sessantacinque anni fa, Auto Union GmbH consegnò per la prima volta il fuoristrada DKW al nuovo ha istituito le forze armate tedesche, la Deutsche Bundeswehr – un ordine importante che doveva garantire il futuro per l’azienda e le opere di Ingolstadt. Trent’anni fa, la presentazione dell’Audi Cabriolet ha finalmente stabilito il marchio con i quattro anelli come produttore di veicoli sportivi . 71.510 vetture sono state vendute ai clienti. AUDI AG può anche guardare indietro a un’orgogliosa storia motociclistica, come dimostrano le vittorie di gare automobilistiche prebelliche. Ottantacinque anni fa, i Quattro Anelli non solo vinsero diversi campionati tedeschi, ma furono anche due vicecampioni del mondo, assegnati a Ewald Kluge e H.P. Müller, e per di più le motociclette DKW hanno anche stabilito quattordici nuovi record mondiali. Una panoramica completa è disponibile nell’opuscolo digitale dell’anniversario online nell’Audi MediaCenter.

Grazie di tutto, Thomas

Scritto da su 09:51 in News TT | 0 commenti

Thomas Frank, capo di Audi Tradition e Auto Union GmbH e la leggendaria “Ur-quattro”.

Dopo 21 anni al servizio della storia di Audi, Thomas Frank terminerà le sue attività come capo di Audi Tradition e amministratore delegato di Auto Union GmbH e andrà in pensione alla fine del 2020. Stefan Trauf gli succederà il 1 ° gennaio 2021.

Da parte di Audi TT Club Italia e dai Club Audi associati a Audi Club International, i ringraziamenti per il lavoro svolto negli anni per Audi Tradition e per tutti i Club Audi nel mondo.

Thomas Frank, nato nel 1957, lavora per AUDI AG dal 1991. Ha iniziato a costruire il reparto appena formato di Audi Tradition nel 1999, che guiderà fino al suo ingresso in pensione. Ai suoi tempi ha assistito alla costruzione del Audi Museum Mobil, inaugurato 20 anni fa. Il reparto storico dell’azienda diventa una figura di riferimento dei quattro anelli, che va di pari passo anche con una nuova consapevolezza storica della forza lavoro Audi. Il significato storico dell’azienda automobilistica con sede a Ingolstadt con oltre 120 anni di storia è stato chiaramente registrato e supportato da numerose attività nei suoi oltre 20 anni di impiego. Oltre alla creazione di un archivio aziendale professionale, queste attività includevano anche la sua ricerca coscienziosa, che ha permesso molti progetti di libri e serve come base di conoscenza qualificata per specialisti di tutto il mondo. Restauri dettagliati di importanti automobili storiche della nostra stessa storia riflettono l’apprezzamento nel panorama delle auto d’epoca. Thomas Frank e il suo team hanno anche fatto intensi preparativi per vari eventi e li hanno sostenuti con forza, che si tratti di eventi automobilistici storici all’interno e all’esterno della Germania, mostre speciali nel Audi Museum Mobil o persino il mercato annuale delle auto modello, che si è sviluppato nel più grande del sud Germania. Anche l’istituzione di una fornitura di pezzi di ricambio per gli orgogliosi proprietari di auto classiche e moderne con i quattro anelli sulla griglia è stata realizzata magistralmente. L’inventario delle mostre storiche nel deposito, “le sale sacre”, ha visto un enorme aumento del tempo di Thomas Frank: da 140 automobili nel 1999 a 690 oggi. Il numero di moto storiche è passato da 50 a 200. Anton Poll, presidente dell’Advisory Board di Auto Union GmbH, ha elogiato il lavoro appassionato di Thomas Frank: “Thomas Frank è stato il volto di Audi Tradition per molti anni. Ha rappresentato AUDI AG al pubblico nel miglior modo possibile e ha dato un contributo eccezionale alla consapevolezza della nostra storia. Gli auguriamo tutto il meglio per il suo meritato ritiro “. Il 1 gennaio 2021, Stefan Trauf diventerà il nuovo capo di Audi Tradition e amministratore delegato di Auto Union GmbH. Il laureato in economia è nato nel 1972 a Ingolstadt e lavora per il marchio con i quattro anelli dal 2001. L’esperto finanziario ha guidato il Corporate Risk Management presso AUDI AG negli ultimi cinque anni. In Auto Union GmbH, Stefan Trauf è il rappresentante autorizzato dal 2015 e il Chief Financial Officer (CFO) dal 2019.

Virtual Reality e Scan 3D per Audi

Scritto da su 09:36 in News TT | 0 commenti

Guida sostenibile, produzione CO2 neutra: il 100% del calore e dell’elettricità per la Böllinger Höfe proviene da fonti rinnovabili dall’inizio della produzione. (Immagine: prototipo Audi RS e-tron GT) fonte Audi MediaCenter

L‘Audi e-tron GT è il primo modello del marchio con i quattro anelli, per il quale la produzione è stata pianificata interamente senza prototipi fisici. Molteplici innovazioni tecniche lo hanno reso possibile, comprese le scansioni tridimensionali degli edifici, i processi di apprendimento automatico e l’uso della realtà virtuale. Tutti i processi di assemblaggio, come le procedure e le azioni dei dipendenti, sono stati testati e ottimizzati in spazi virtuali che modellano le loro controparti del mondo reale fin nei minimi dettagli. La pianificazione virtuale viene ora utilizzata oltre i confini del sito, consentendo un lavoro digitale e connesso senza viaggi di lavoro o incarichi all’estero, e non solo durante la pandemia di coronavirus. Le scansioni 3D e la pianificazione in spazi virtuali rendono i processi più efficienti e sostenibili.

Static Photo Colour: kinetic dust

L’Audi e-tron GT è il primo veicolo del marchio per il quale le procedure di assemblaggio e i processi logistici associati sono stati testati esclusivamente virtualmente e senza prototipi fisici. Per fare ciò, un modello olistico e virtuale dell’assemblaggio pianificato con dati del veicolo, movimentazione dei materiali, attrezzature, strumenti e processi pianificati viene preparato come un cosiddetto modello digitale. Le scansioni 3D sono un elemento di questo. “Il modello digitale è la base per ulteriori innovazioni“, come spiega Andrés Kohler, responsabile della pianificazione dell’assemblaggio virtuale presso Audi. “Grazie a una soluzione VR sviluppata qui in Audi e al modello digitale, i colleghi di tutto il mondo possono ora incontrarsi in spazi virtuali e ritrovarsi al centro dell’impianto di produzione di domani. Possono guardare oltre le spalle dei lavoratori digitali mentre eseguono le procedure pianificate. Possono anche sperimentare e ottimizzare i processi pianificati per qualsiasi variante di parte nella nostra applicazione “. I risultati possono quindi essere utilizzati per formare i dipendenti, anche sulla base dell’applicazione VR. Queste nuove possibilità vengono ora utilizzate in un numero crescente di progetti aggiuntivi e in più siti. Un seminario 3P (3P = Processo di preparazione della produzione), ad esempio, si è tenuto presso la sede Audi a San José Chiapa, in Messico, e hanno preso parte anche i membri del team di progetto di Ingolstadt. Come avatar digitali e quindi completamente virtualmente, gli esperti hanno discusso e pianificato la produzione del lifting facciale Audi Q5 e della nuova Q5 Sportback in VR. Audi pianifica i processi di assemblaggio in modo digitale Audi pianifica i processi di assemblaggio in modo digitale Tutte le procedure di assemblaggio sono definite congiuntamente e testate in tempo reale, così come gli aspetti ergonomici o l’esatta disposizione di macchine, scaffali e parti lungo la linea di assemblaggio. Audi è il gruppo leader per lo sviluppo della soluzione VR completa che include il modello digitale. Il progetto viene portato avanti attraverso le linee di marca sotto la guida dei quattro anelli come progetto di gruppo e esteso a un numero sempre maggiore di siti.

Past to future

Scritto da su 15:44 in News TT | 0 commenti

Buona domenica

Scritto da su 12:56 in News TT | 0 commenti

Buona domenica

Scritto da su 09:30 in News TT | 0 commenti